PRIMO FUNERALE

“Primo Funerale” è l’occasione che mi sono dato per parlare di qualcosa di cui non avevo mai parlato prima in maniera così esposta.
Sono una serie di sensazioni che vengono dal passato che non trovano più spazio oggi nella mia vita se non che tramite un testo..ed ecco che il testo è arrivato. Un testo inizialmente non troppo crudo ma nel finale ci si lascia andare con una strofa da “contenuti espliciti” che può essere condivisa o meno ma che racconto il lieto fine di una vita ancora da scrivere.
Buona lettura 🙂

alec

PRIMO FUNERALE

Non leggerai mai
queste parole
francamente
oggi non importa
giusto quello che non sai
lo raccontavo agli amici
come se fosse niente
come hai fatto tu
hai preso la mia ingenuità
e l’hai bruciata
come se fosse niente
ma non sai ciò che ora tutti sanno
e non vedevi tutto quello che io vedevo
io fingevo di essere
ciò che volevo
perché di com’ero
io mi vergognavo
eri tu la prima
e tu per prima
mi hai tradito
mi hai tradito
prima ancora
di essere qualcosa
poi più che qualcosa
diventasti trauma infinito
è successo e
non lo hai mai saputo
di esser stata
la prima…
morte della mia vita
ero
un ragazzo cresciuto in casa
tra famiglia, tv, canzoni varie e Tiziano Ferro
di lui ti dedicai
se non erro
canzoni che
non abbiam mai vissuto
volevo fosse bello
ma più mi impegnavo
più facevamo schifo al cazzo
io ti dicevo sei bellissima
e tu aggiungevi un tassello
alla tua autostima
tu vivevi
una storia qualunque
io ti amavo e mi distruggevo
eri tu la prima
e tu per prima
mi hai tradito
mi hai tradito
prima ancora
di essere qualcosa
poi più che qualcosa
diventasti trauma infinito
è successo e
non lo hai mai saputo
di esser stata
la prima…
morte della mia vita
dopo di te sono certo
che tre è il numero perfetto
per quanto so
sono le volte che mi ha tradito
ti scoprivo
e per i modi in cui lo facevo
credevo di esser pazzo
perdonavo ma sospettavo
e ogni sospetto
non era mai smentito
riconosco che eri brava
ma anche io ho mentito
la terza volta che
ho detto di fidarmi
ho mentito
per tua fortuna
e non hai mai saputo
di esser stata
la prima morte della mia vita
la prima
come il primo viaggio
da solo
fatto grazie a te
sullo stesso treno
dove mi avevi tradito
come sfida a me stesso
a superare i miei traumi
è stato un invito
ad uscirne
un piccolo passo verso MI
verso me
verso ciò che sono oggi
se non fosse per te
magari avrei messo su famiglia
magari avrei una figlia
troia come te
che a 13 anni avrebbe fatto
pompini
a tre a tre
o magari mi sarei
diplomato, laureato
avrei lavorato
a tempo pieno
già da tempo fino ad oggi
senza aver tempo
per le mie passioni
ormai mutate
e non avrei incontrato
la persona che
mi ha aiutato
a tornare in vita
ti devo un favore quindi
non saprai mai
che
eri tu la prima
e tu per prima
mi hai tradito
mi hai tradito
prima ancora
di essere qualcosa
poi più che qualcosa
diventasti trauma infinito
è successo e
non lo hai mai saputo
di esser stata
la prima…
morte della mia vita

Annunci

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...