TIZIANO FERRO WORLD MEETING VS TROPPE NOVITA’ = TROPPE SENSAZIONI

 

MEETING
Se nello scorso post LE MIE SENSAZIONI vi parlavo di sensazioni malinconiche riguardo la notizia del nuovo pezzo di Tiziano Ferro, in questo post vi parlo di tutt’altro… o quasi:

Già, quasi perché col passare dei giorni lentamente fuoriuscivano notizie dal web, una tra tutte la notizia di un meeting anche quest’ anno. Trovandomi all’estero per la data del sesto meeting di Tiziano, immaginerete come io ci possa essere rimasto, pensavo che non ci sarebbe stato un meeting dato che normalmente se ne comincia a parlare ad agosto, e invece ci sarà e io avrei dovuto fare i conti col non parteciparvi. Ci sono tanti motivi per cui avrei voluto partecipare al meeting: uno tra tutti è che proprio in quell’occasione 3 anni fa conobbi Sabrina, la ragazza con cui sto e con cui vivo da tre anni e sarebbe stata una sorta di ricorrenza esserci insieme a lei partendo e tornando insieme. Un altro motivo

per cui avrei voluto parteciparvi è che questi tipi di eventi ti fanno ritrovare una leggerezza che difficilmente trovi con altre cose, ti senti un bambino che gioca nel parteciparvi.. Cosa che per forza di cose ultimamente non posso fare più: Non posso più sentirmi un bambino se non la sera quando torno a casa.

Quindi, ho passato due giorni a consolarmi pensando che in quel periodo sono in ferie e affronterò un viaggio pazzesco, bellissimo direi, insieme a Sabrina.

Eppure non riusciva a consolarmi neanche quest’idea, pensare a 1 giorno a Milano, 3 giorni a casa in Sicilia, 3 qui ad Amburgo con mio padre che mi riaccompagnerà con i bagagli pesanti da portare nella nuova casa , 2 giorni ad Amsterdam, 3 a Londra, 2 a Edimburgo, 2 a Parigi e 1 a Berlino non mi consolava lo stesso, tutto il 14 ottobre 2014 l’ho passato pensando: e adesso? Il 21 novembre sono ad Edimburgo… come faccio a essere a Torino per il meeting?
E’ impossibile.. Non c’è la farò…chissà quanto costerà? Per un giorno intero tutte queste sono state solo domande silenziose dentro la mia testa, nascoste da facile irritabilità e ancor più malinconia di prima, andai a letto triste e la mia testa cominciò ad elaborare soluzioni di viaggio, cercavo di ignorarle e mi addormentai.

15 Ottobre: mentre ero a lavoro ritornarono nella mia mente le mille soluzioni di viaggi che avevo ignorato la notte, perché se qualcosa non ti rende felice , inevitabilmente la mente cerca una soluzione e durante la pausa pranzo cercai risposte a tutte le domande che mi ponevo il giorno prima, trovando un volo a un discreto costo, ma non ero sicuro e volevo togliere il meno possibile al mio viaggio nel Regno Unito…volevo tornare in giornata…ci stavo quasi rinunciando ma non ci riuscivo, così lasciai un biglietto per Sabrina mostrandogli un po’ la soluzione che avevo trovato per andare al meeting senza rinunciare al viaggio già pagato, convinto del fatto che non avrebbe rinunciato a un giorno ad Edimburgo per il meeting. Poi… il suo sms: “Certo che voglio andare al meeting”. Da quel punto in poi decisi che avremmo passato la notte a cercare la soluzione migliore. Così fu! Cercammo le soluzioni di viaggio e dopo poche ore ecco l’itinerario perfetto:

MILANO 1 GIORNO

SICILIA 3 GIORNI

AMBURGO 3 GIORNI

AMSTERDAM 2 GIORNI

EDIMBURGO 1 GIORNO

TORINO 1 GIORNO

LONDRA 3 GIORNI

PARIGI 2 GIORNI

BERLINO 1 GIORNO.
Siamo riusciti a programmare in un solo giorno tutto quello che volevamo vedere a Edimburgo, nel caso ci ritorneremo un giorno…tanto le città sempre lì restano.

C’era l’ultimo problema…l’iscrizione al fan club non rinnovata da 2 anni. Sembrava difficile, temevamo di non avere l’iscrizione attiva entro il 31 ottobre, e invece la mattina del 16 ci arriva la conferma d’iscrizione…ci siamo! Stanchi ma felici attendiamo dopo il lavoro il singolo e tra radio web impallate, attesa della pubblicazione su iTunes del nuovo singolo e diffusione sui nostri dispositivi è volata un’altra notte felice. La canzone non ha deluso l’attesa e sono al ventesimo ascolto.

Mi rendo conto che ancora mi emoziono, con l’aria meno sognante, ma ancora mi emoziono per queste piccole grandi cose, e ancora sono capace di follie che ti fanno sentire piccolo.

Annunci

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...