LA PAUSA E’ FINITA – LAURA PAUSINI 2011

‘INEDITO’: IL NUOVO DISCO DI LAURA – DAL 12 SETTEMBRE IN RADIO IL PRIMO SINGOLO “BENVENUTO”

Dopo due anni di assenza dalle scene Laura Pausini ritorna con un nuovo disco dal titolo ‘INEDITO’ in uscita l’11.11.2011. L’album è anticipato dal singolo BENVENUTO, che dopo una speciale anteprima solo per il FanClub Ufficiale, sarà in radio in tutto il mondo dal 12 settembre e disponibile su iTunes e nei digital markets. Scopri nella sezione Special il testo di “BENVENUTO” e la tracklist dei 14 nuovi brani contenuti nell’album ‘INEDITO’ .

Ecco la track list di “INEDITO”

Ecco il singolo:

Ecco il Testo di “BENVENUTO”

BENVENUTO

Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi

Music: Laura Pausini, Paolo Carta

A TE CHE PERDI LA STRADA DI CASA MA VAI

DOVE TI PORTANO I PIEDI E LO SAI

CHE SEI LIBERO

NELLE TUE SCARPE FRADICE

A CHI HA PAROLE CATTIVE SOLTANTO PERCHÈ

NON HA SAPUTO CHIARIRE CON SÈ

A CHI SUPPLICA

E POI SE NE DIMENTICA

A CHI NON HA UN SEGRETO DA SUSSURRARE

MA UNA BUGIA DA SCIOGLIERE

A CHI NON CHIEDE PERDONO

MA LO AVRÀ

BENVENUTO A UN PIANTO CHE COMMUOVE

AD UN CIELO CHE PROMETTE NEVE

BENVENUTO A CHI SORRIDE, A CHI LANCIA SFIDE

A CHI SCAMBIA I SUOI CONSIGLI COI TUOI

BENVENUTO A UN TRENO VERSO IL MARE

E CHE ARRIVA IN TEMPO PER NATALE

BENVENUTO AD UN ARTISTA, ALLA SUA PASSIONE

BENVENUTO A CHI NON CAMBIERÀ MAI

A UN ANNO DI NOI

A QUESTA LUNA CHE I SOGNI LI AVVERA O LI DA

O LI NASCONDE IN OPPORTUNITÀ

A CHI SCIVOLA

A CHI SI TRUCCA IN MACCHINA

E BENVENUTO SIA QUESTO LUNGO INVERNO

SE MAI CI AIUTA A CRESCERE

A CHI HA CORAGGIO

E A CHI ANCORA NON CE L´ HA

BENVENUTO A UN PIANTO CHE COMMUOVE

AD UN CIELO CHE PROMETTE NEVE

BENVENUTO A CHI SI SPOGLIA, PER MESTIERE O VOGLIA

E ALLE STELLE CHIEDE AIUTO O PIETA´

BENVENUTO AL DUBBIO DELLE SPOSE

A UN MINUTO PIENO DI SORPRESE

BENVENUTO A UN MUSICISTA, ALLA SUA CANZONE

E AGLI ACCORDI CHE DIVENTANO I MIEI

A UN ANNO DI NOI

AL RESTO CHE VERRÀ(STOP STOP STOP) TUTTO IL RESTO

A TUTTO QUESTO CHE VERRÀ (STOP STOP STOP) TUTTO QUESTO

A TUTTO IL RESTO POI CHISSÀ(STOP STOP STOP) TUTTO IL RESTO

E POI..

STOP

A UN ANNO DI NOI

BENVENUTO A UN PIANTO CHE COMMUOVE

AD UN CIELO CHE PROMETTE NEVE

BENVENUTO A CHI SORRIDE, A CHI LANCIA SFIDE

E A CHI SCAMBIA I SUOI CONSIGLI COI TUOI

BENVENUTO A UN TRENO VERSO IL MARE

SCINTILLA E ARRIVA IN TEMPO PER NATALE

BENVENUTO AD UN ARTISTA, ALLA SUA INTUIZIONE

BENVENUTO A UN NUOVO ANNO PER NOI

A UN ANNO DI NOI

UN ANNO PER NOI

PER TUTTO E PER NOI

UN ANNO DI NOI.

_______________

LA PAUSA E’ FINITA
LA STELLA DELLA MUSICA ITALIANA E’ TORNATA

Annunci

Vasco Rossi – Manifesto futurista della nuova umanità video ufficiale e testo

Manifesto futurista della nuova umanità

La cosa più semplice
Ancora più facile
Sarebbe quella di non essere mai nato
Invece la vita
Arriva impetuosa
Ed è un miracolo che ogni giorno si rinnova
Ti prego perdonami ti prego perdonami
Ti prego perdonami se non ho più la fede in te
Ti faccio presente che
È stato difficile
Abituarsi ad una vita sola e senza di te

Mi sveglio spesso sai
Pieno di pensieri
Non sono più sereno
Più sereno Com’ero ieri
La vita semplice
Che mi garantivi
Adesso è mia però
È lastricata…Di problemi

Ho l’impressione che
La cosa più semplice
Sarebbe quella di non essere mai nato
In fondo la vita
È solo una scusa
È lei da sola che ogni giorno si rinnova
Ti prego perdonami ti prego perdonami
Ti prego perdonami se non ho più la fede in te
Ti faccio presente che
Ho quasi finito
Ho quasi finito anche la pazienza che ho con me

Sarà difficile
Non fare degli errori
Senza l’aiuto di
Di potenze Superiori
Ho fatto un patto sai
Con le mie emozioni
Le lascio vivere
E loro non mi fanno fuori

TARANTOLA D’AFRICA con testo

TARANTOLA D’AFRICA

2006 – EMI Music

SONO LA TARANTOLA D’AFRICA
SORRIDO PENSANDO BRUTTO
DENTRO LA MIA SCATOLA DI PLEXIGLAS
PER DIFENDERTI DA ME E DAL MIO VELENO
LIBERO DICONO CHE SO UCCIDERTI OSSERVANDOTI
MA TU PAGHI IL TUO BIGLIETTO PER GUARDARMI
POI POTRAI VOLERMI MORTO OPPURE AMARMI
GUARDERAI QUANTO TI VA
STRINGENDO CON LA MANO IL TUO PAPÀ

VAI VAI VAI, VAI VAI VAI

DENTRO CHE SUCCEDE
SE IL CUORE HA TROPPA SETE
E FUORI TI DIVERTI MA NESSUNO ME LO CHIEDE
QUANTO È FACILE PENSARE AL SOLE
COME UNA DISTRAZIONE
MATURANDO IL MIO DOLORE
MI TRASFORMO IN ATTRAZIONE
CATTURATO PER MIA DISTRAZIONE
SCELTA O IMPOSIZIONE
RIPETERMI CON CONVINZIONE
CHE LA VITA DA QUI SAREBBE STATA MIGLIORE
MA IL MIGLIORE NON RESISTE
E QUANTO È BELLO QUANTO È TRISTE
DIMENTICARSI CHE IL DOLORE ESISTE
CHE IL DOLORE ESISTE

SEI UNA COCCINELLA BELLISSIMA
SORRIDI GUARDANDO TUTTO
FORSE MAI NESSUNO TI OSSERVERÀ
MA QUESTO A VOLTE CONTA MENO
MOLTO MENO
STUPIDO DICONO
REGALARSI A UN ALTRO ALBERO
TRA I SUOI RAMI E LE SUE FOGLIE ADDORMENTARSI
NON SAI PIÙ SE CONTINUARE O ACCONTENTARTI
GUARDERAI QUANTO TI VA
STRINGENDO CON LA MANO IL TUO PAPÀ

VAI VAI VAI, VAI VAI

E DENTRO CHE SUCCEDE
SE IL CUORE HA TROPPA SETE
E FUORI TI DIVERTI MA NESSUNO ME LO CHIEDE
QUANTO È FACILE PENSARE AL SOLE
COME UNA DISTRAZIONE
MATURANDO IL MIO DOLORE
MI TRASFORMO IN ATTRAZIONE
CATTURATO PER MIA DISTRAZIONE
SCELTA O IMPOSIZIONE
RIPETERMI CON CONVINZIONE
CHE LA VITA DA QUI SAREBBE STATA MIGLIORE
MA IL MIGLIORE NON RESISTE
E QUANTO È BELLO QUANTO È TRISTE
DIMENTICARSI CHE IL DOLORE ESISTE
CHE IL DOLORE ESISTE

MA TU PAGHI IL TUO BIGLIETTO PER GUARDARMI
POI POTRAI VOLERMI MORTO OPPURE AMARMI
GUARDERAI QUANTO TI VA
STRINGENDO CON LA MANO IL TUO PAPÀ

STRINGENDO CON LA MANO IL TUO PAPÀ…

E RAFFAELLA E’ MIA con testo

E RAFFAELLA È MIA 

2006 – EMI Music

HO DOVUTO PAGARLA TANTO
HO DOVUTO PAGARLA CARA
MA HO DECISO HO DETTO “TENTO
MAL CHE VADA SOLO NEGA”
HO GIRATO IL LATIN AMERICA
CUBA, MESSICO, ARGENTINA
E NON C’È NOME PIÙ POTENTE
NON C’È NOME PIÙ IMPORTANTE

HO CERCATO IL SUO MANAGER
HO CERCATO LA SUA MAIL
INCREDIBILE LA FORTUNA
INCREDIBILE SOLO UNA
INCREDIBILE L’ EGOISMO
MALEDETTA LA GELOSIA
MALEDETTA PERÒ MI PIACE
INCREDIBILE PERÒ È MIA
MIA
MIA
MIA

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA BALLA A CASA MIA
E NON MI IMPORTA NIENTE
NON PUÒ ENTRARE ALTRA GENTE

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA È MIA, MIA, MIA
E TUTTO IL VICINATO
ASCOLTA IL REPERTORIO
CHE CANTA SOLO PER ME…

NON VALE NO, NO
ERO IN VOLO NO, NO, NO
MENTRE TU CANTAVI NO
NON È PER NIENTE GIUSTO E QUINDI
MALE! SI DISTRAE
PERDE UN’ OCCASIONE , UNA LEZIONE
UNA CANZONE ALLEGRA
DI QUELLE CHE MI FANNO RIDERE
UNA CANZONE STREGA
CHE NON PUOI PIÙ DIMENTICARLA
E PUOI IGNORARLA O ASCOLTARLA
MA NON TI PERDONERÀ
MAI
MAI
MAI

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA BALLA A CASA MIA
E NON MI IMPORTA NIENTE
NON PUÒ ENTRARE ALTRA GENTE

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA È MIA, MIA, MIA
E TUTTO IL VICINATO
ASCOLTA IL REPERTORIO
CHE CANTA SOLO PER ME…

SPOSTA TUTTI I MOBILI
METTILI GIÙ IN CANTINA
ARRIVA, ARRIVA, ARRIVA
STACCA RADIO E TELEFONO
PRESTO CAMERA MIA
PARADOSSALMENTE SARÀ SUA
SUA
SUA
SUA
SUA

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA BALLA A CASA MIA
E NON MI IMPORTA NIENTE
NON PUÒ ENTRARE ALTRA GENTE

E RAFFAELLA CANTA A CASA MIA
E RAFFAELLA È MIA, MIA, MIA
E TUTTO IL VICINATO
ASCOLTA IL REPERTORIO
CHE CANTA SOLO PER ME…

TI SCATTERO’ UNA FOTO con testo

TI SCATTERÒ UNA FOTO

2006 – EMI Music

RICORDERÒ E COMUNQUE ANCHE SE NON VORRAI
TI SPOSERÒ PERCHÉ NON TE L’HO DETTO MAI
COME FA MALE CERCARE, TROVARTI POCO DOPO
E NELL’ANSIA CHE TI PERDO TI SCATTERÒ UNA FOTO…
TI SCATTERÒ UNA FOTO…

RICORDERÒ E COMUNQUE E SO CHE NON VORRAI
TI CHIAMERÒ PERCHÉ TANTO NON RISPONDERAI
COME FA RIDERE ADESSO PENSARTI COME A UN GIOCO
E CAPENDO CHE TI HO PERSO
TI SCATTO UN’ALTRA FOTO

PERCHÉ PICCOLA POTRESTI ANDARTENE DALLE MIE MANI
ED I GIORNI DA PRIMA LONTANI SARANNO ANNI

E TI SCORDERAI DI ME
QUANDO PIOVE I PROFILI E LE CASE RICORDANO TE
E SARÀ BELLISSIMO
PERCHÉ GIOIA E DOLORE HAN LO STESSO SAPORE CON TE
IO VORREI SOLTANTO CHE LA NOTTE ORA VELOCEMENTE
ANDASSE
E TUTTO CIÒ CHE HAI DI ME DI COLPO NON TORNASSE
E VOGLIO AMORE E TUTTE LE ATTENZIONI CHE SAI DARE
E VOGLIO INDIFFERENZA SEMMAI MI VORRAI FERIRE

E RICONOBBI IL TUO SGUARDO IN QUELLO DI UN PASSANTE
MA PURE AVENDOTI QUI TI SENTIREI DISTANTE
COSA PUÒ SIGNIFICARE SENTIRSI PICCOLO
QUANDO SEI IL PIÙ GRANDE SOGNO IL PIÙ GRANDE INCUBO

SIAMO FIGLI DI MONDI DIVERSI UNA SOLA MEMORIA
CHE CANCELLA E DISEGNA DISTRATTA LA STESSA STORIA

E TI SCORDERAI DI ME
QUANDO PIOVE I PROFILI E LE CASE RICORDANO TE
E SARÀ BELLISSIMO
PERCHÉ GIOIA E DOLORE HAN LO STESSO SAPORE CON TE
IO VORREI SOLTANTO CHE LA NOTTE
ORA VELOCEMENTE ANDASSE
E TUTTO CIÒ CHE HAI DI ME DI COLPO NON TORNASSE
E VOGLIO AMORE E TUTTE LE ATTENZIONI CHE SAI DARE
E VOGLIO INDIFFERENZA SEMMAI MI VORRAI FERIRE

NON BASTA PIÙ IL RICORDO
ORA VOGLIO IL TUO RITORNO…

E SARÀ BELLISSIMO
PERCHÉ GIOIA E DOLORE HAN LO STESSO SAPORE
LO STESSO SAPORE CON TE
IO VORREI SOLTANTO CHE LA NOTTE
ORA VELOCEMENTE ANDASSE
E TUTTO CIÒ CHE HAI DI ME DI COLPO NON TORNASSE
E VOGLIO AMORE E TUTTE LE ATTENZIONI
CHE SAI DARE
E VOGLIO INDIFFERENZA SEMMAI MI VORRAI FERIRE
E VOGLIO INDIFFERENZA SEMMAI MI VORRAI
FERIRE….

ED ERO CONTENTISSIMO con testo

ED ERO CONTENTISSIMO 

2006 – EMI Music

ORA CHE SARAI UN PO’ SOLA
TRA IL LAVORO E LE LENZUOLA
PRESTO DIMMI TU COME FARAI?
ORA CHE TUTTO VA A CASO
ORA NON SONO PIÙ UN PESO
DIMMI QUALI SCUSE INVENTERAI?

INVENTERAI CHE NON HAI TEMPO
INVENTERAI CHE TUTTO È SPENTO
INVENTERAI CHE ORA TI AMI UN PO’ DI PIÙ
INVENTERAI CHE ORA SEI FORTE
E CHIUDERAI TUTTE LE PORTE
RIDENDO TROVERAI UNA SCUSA
UNA IN PIÙ…
UNA IN PIÙ…

ED ERO CONTENTISSIMO IN RITARDO SOTTO CASA
ED IO CHE TI ASPETTAVO
STRINGIMI LA MANO E POI PARTIAMO…
IN FONDO ERI CONTENTISSIMA QUANDO GUARDANDO
AMSTERDAM NON TI IMPORTAVA
DELLA PIOGGIA CHE CADEVA…
SOLO UNA CANDELA ERA BELLISSIMA
E IL RICORDO DEL RICORDO CHE CI SUGGERIVA
CHE COMUNQUE TARDI O PRIMA TI DIRÒ
CHE ERO CONTENTISSIMO
MA NON TE L’HO MAI DETTO CHE CHIEDEVO
DIO ANCORA
ANCORA
ANCORA

QUALCHE COSA TI CONSOLA
CON GLI AMICI IL TEMPO VOLA
MA QUALCOSA CHE NON TORNA C’È
C’È CHE HO FREDDO E NON MI COPRO
C’È CHE TANTO PRIMA O DOPO
CONVINCENDOTI CI CREDERAI

CI CREDERAI CHE FA PIÙ CALDO
DA QUANDO NON MI HAI ORMAI PIÙ ACCANTO
E FORSE È MEGLIO
PERCHÉ SORRIDI UN PO’ DI PIÙ
UN PO’ DI PIÙ…

ED ERO CONTENTISSIMO IN RITARDO SOTTO CASA
ED IO CHE TI ASPETTAVO
STRINGIMI LA MANO E POI PARTIAMO…
IN FONDO ERI CONTENTISSIMA QUANDO GUARDANDO
AMSTERDAM NON TI IMPORTAVA
DELLA PIOGGIA CHE CADEVA…
SOLO UNA CANDELA ERA BELLISSIMA
E IL RICORDO DEL RICORDO CHE CI SUGGERIVA
CHE COMUNQUE TARDI O PRIMA TI DIRÒ
CHE ERO CONTENTISSIMO
MA NON TE L’HO MAI DETTO CHE CHIEDEVO
DIO ANCORA
ANCORA
ANCORA
ANCORA

E IL MIO RICORDO TI VERRÀ A TROVARE QUANDO
STARAI TROPPO MALE
QUANDO INVECE STARAI BENE RESTERÒ A GUARDARE
PERCHÉ CIÒ CHE HO SEMPRE CHIESTO AL CIELO
È CHE QUESTA VITA TI DONASSE GIOIA E AMORE VERO
E IN FONDO

ED ERO CONTENTISSIMO IN RITARDO SOTTO CASA
ED IO CHE TI ASPETTAVO
STRINGIMI LA MANO E POI PARTIAMO…
IN FONDO ERI CONTENTISSIMA QUANDO GUARDANDO
AMSTERDAM NON TI IMPORTAVA
DELLA PIOGGIA CHE CADEVA…
SOLO UNA CANDELA ERA BELLISSIMA
E IL RICORDO DEL RICORDO CHE CI SUGGERIVA
CHE COMUNQUE TARDI O PRIMA TI DIRÒ
CHE ERO CONTENTISSIMO
MA NON TE L’HO MAI DETTO CHE CHIEDEVO
DIO ANCORA
ANCORA
ANCORA

ED ERO CONTENTISSIMO MA NON TE L’HO MAI DETTO
E DENTRO URLAVO
DIO ANCORA
ANCORA
ANCORA

VERSIONE 1

VERSIONE 2

STOP! DIMENTICA con testo

Innauguro oggi in questo sito la categoria “Nessuno è solo” per celebrare 5 anni dall’uscita di questo strepitoso capolavoro!

Il primo testo che pubblico è la canzone “Stop! Dimentica” che è anche la canzone che ha ottenuto più successo tra tutti i singoli estratti dall’album.

STOP! DIMENTICA

2006 – EMI Music

UNO SGUARDO CHE ROMPE IL SILENZIO
UNO SGUARDO HA DETTO CIÒ CHE PENSO
UNO…UNO SGUARDO
UNO SGUARDO PUÒ DURARE UN GIORNO
LA PARTENZA SENZA MAI RITORNO
UNO…UNO SGUARDO
E TUTTO CIÒ CHE SO TE LO DIRÒ
E TUTTO CIÒ CHE NON SAI DIRE SPIEGA IL MARE
SENTO QUALCOSA DI GRANDE PIÙ DI QUESTA CITTÀ
E LA BUGIA CHE ROMPE OGNI SILENZIO
È LA BUGIA CHE DICO SOLO SE NON PENSO
TI PREGO NON FERMARTI PROPRIO ADESSO
PERCHÉ DOPO NON SI PUÒ…

STOP! DIMENTICA
QUESTO SILENZIO
NON VALE NEANCHE UNA PAROLA
NE’ UNA SOLA
E QUINDI…
STOP! DIMENTICA PERCHÉ
TUTTO IL RESTO ANDRÀ DA SE’
DIMENTICA PERCHÉ
DIMENTICA PER ME

UNA STORIA GRANDE COME IL MONDO
UNA STORIA LUNGA TUTTO IL GIORNO
UNA…UNA STORIA
UNA BUGIA DI UNA PAROLA SOLA
È LA TUA PIÙ AFFASCINANTE STORIA
UNA…LA TUA STORIA

STOP! DIMENTICA
QUESTO SILENZIO
NON VALE NEANCHE UNA PAROLA
NE’ UNA SOLA
E QUINDI…
STOP! DIMENTICA PERCHÉ
TUTTO IL RESTO ANDRÀ DA SE’
DIMENTICA PERCHÉ
DIMENTICA PER ME

STOP! DIMENTICA
QUESTO SILENZIO
NON VALE NEANCHE UNA PAROLA
NE’ UNA SOLA
E QUINDI…
STOP! DIMENTICA PERCHÉ
TUTTO IL RESTO ANDRÀ DA SE’
DIMENTICA PERCHÉ
DIMENTICA …

E TUTTO CIÒ CHE SO TE LO DIRÒ
E TUTTO CIÒ CHE NON SAI DIRE SPIEGA IL MARE,
SPIEGA IL MARE
TI PREGO NON FERMARTI PROPRIO ADESSO
PERCHÉ DOPO NON SI PUÒ…

STOP! DIMENTICA
QUESTO SILENZIO
NON VALE NEANCHE UNA PAROLA
NE’ UNA SOLA
E QUINDI…
STOP! DIMENTICA PERCHÉ
TUTTO IL RESTO ANDRÀ DA SE’
DIMENTICA PERCHÉ
DIMENTICA PER ME

STOP! DIMENTICA…

NON VALE NEANCHE UNA PAROLA
NE’ UNA SOLA
E QUINDI…
STOP! DIMENTICA PERCHÉ
TUTTO IL RESTO ANDRÀ DA SE’
DIMENTICA PERCHÉ
DIMENTICA PER ME

…STOP! DIMENTICA